Attiva come gruppo informale dal novembre 2014, l’Associazione Artieri viene fondata nell’aprile 2016. Lavoriamo per l’autodeterminazione dello spazio pubblico e della persona, praticando l’architettura come strumento ridistributivo di diritti e risorse.

Associazione Artieri: lavoriamo con l'autocostruzione negli spazi pubblici marginali

Guidiamo piccole comunità in percorsi di apprendimento collettivo

Artieri nasce per aiutare le persone a migliorare il proprio ambiente di vita con le proprie capacità. Come? Attivando processi di riscoperta delle risorse interne alla propria comunità. Attraverso la co-progettazione, trasformiamo gli spazi, laddove le risorse sembrano più scarse. Crediamo, infatti, che il progetto abbia soprattutto una dimensione politica, che lo rende uno strumento ridistributivo fondamentale per migliorare la qualità della vita.

Per essere efficace nella sua dimensione politica, il progetto deve partire dal basso, da coloro ai quali è rivolta la ridistribuzione: dalle comunità. Per questo motivo, Artieri lavora nell’ambito del secondo welfare, proponendo percorsi per ripensare il benessere a partire dalle risorse personali, territoriali, materiali e culturali di piccole comunità.

associazione artieri

Tanto i singoli cittadini quanto gli enti attivi sui diversi territori, dal Terzo Settore all’ambito profit, fino alle istituzioni pubbliche, sono infatti portatori di risorse importanti. Il nostro lavoro è quindi soprattutto quello di riconoscere risorse e capacità della comunità, per metterle in rete e farne il motore della rigenerazione urbana.

Siamo cacciatori e riorganizzatori di risorse: lavoriamo insieme per la costruzione di ambienti di vita migliori

***

Visualizza Opere e progetti dell'Assocaizone Artieri a schermo intero!

L’Associazione Artieri lavora in rete

In questi anni Artieri ha lavorato con innumerevoli enti pubblici e privati per finalizzare i propri progetti. Una collaborazione basata sulla fiducia reciproca e sulla responsabilità. Ringraziamo: